La nuova etichetta energetica

  • By riccardo
  • Pubblicato un anno fa

L'1 agosto 2017 è entrato in vigore il nuovo Regolamento quadro (2017/1369) che definisce le regole e i prossimi passi che porteranno al cambiamento delle attuali etichette energetiche.

I principali cambiamenti

  • Spariscono i "+": la nuova etichetta energetica conterrà per tutte le categorie merceologiche solo classi che vanno dalla A alla G. Verranno eliminate le classi A+++, A++ e A+.
  • Classe A vuota: i criteri di assegnazione delle classi verranno studiati in modo che, all'inizio, la classe A sia vuota. A scadenze regolari (almeno ogni 10 anni) l'etichetta verrà aggiornata in modo da tenere il passo dei progressi tecnologici delle singole categorie di prodotto.
  • Incentivi pubblici: gli Stati Membri potranno incentivare solamente l'acquisto di prodotti ricadenti nelle due migliori classi di efficienza.
  • Cambi di prestazione del prodotto: se aggiornamenti di software del prodotto avranno un impatto sul suo consumo energetico, i produttori avranno l'obbligo di informare il cliente e di dargli l'opportunità di non installare quello specifico aggiornamento.
  • Database pubblico: il Regolamento prevede l'apertura di un database dove i consumatori potranno controllare le caratteristiche di tutti i prodotti immessi sul mercato dell'Unione Europea.
  • Consumi reali: le metodologie di misurazione delle prestazioni dovranno essere il più aderenti possibile all'uso dei prodotti nella vita reale e non basati su condizioni standard poco realistiche.

Tempi lunghi

La transizione verso le nuove etichette non sarà rapida; infatti, le tempistiche contenute dal Regolamento prevedono l'approvazione dei primi Atti Delegati per frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, TV e lampadine entro il 2 novembre 2018, con l'obiettivo di mostrare le nuove etichette nei negozi a partire dal 2020.

Per le altre etichette si parla di tempi ancora più lunghi: potremmo aspettare fino al 2025 per vedere nei negozi le nuove etichette di aspirapolvere, cappe aspiranti, climatizzatori, asciugatrici e forni.

Il processo di revisione delle etichette

Gli Atti Delegati conterranno le disposizioni specifiche per l'etichettatura di ogni singola categoria come, per esempio, i criteri per assegnare le classi di efficienza energetica.

Per tenere il passo dell'evoluzione tecnologica dei prodotti, tali disposizioni dovranno essere aggiornate almeno ogni 10 anni oppure quando:

  • il 30% dei modelli venduti sul mercato dell'UE sono in classe A
  • o il 50% dei modelli venduti sul mercato dell'UE sono in classe A e B

Maggiori informazioni

  • Il Regolamento (UE) 2017/1369 che istituisce un quadro per l'etichettatura energetica e abroga il precedente Regolamento in materia (2010/30/UE).
  • L'analisi e la posizione di ECOS (European Environmental Citizen Organisation for Standartisation) in materia (in inglese).

Prodotti in evidenza

  • ILSA ELITE AE073038
    ILSA ELITE AE073038
    • Classe efficienza energetica: C
    • Consumo energetico annuale (kWh): 1782
    • Heavy duty:
  • Iveco Daily 35S60 EV
    Iveco Daily 35S60 EV
    • Capacità batteria (kWh): 42.2
    • CO2 elettricità consumata (g/km): 241
    • Rumorosità (dB): 75
    • Consumo (kWh/100 km): 59.5
    • Emissioni di CO2 (g/km): 5.4
    • Potenza (kW): 60
    • Potenza (CV): 82
    • Autonomia (km): 280
  • Ricoh MP C407SPF
    Ricoh MP C407SPF
    • Indice di efficienza energetica (%): 26.9
    • Consumo energetico settimanale (kWh): 1.6
  • Hannspree HX194DPB
    Hannspree HX194DPB
    • Consumo energetico annuale in kWh: 39.2
    • Consumo in modalità sleep (W): 0.4
    • Consumo in modalità off (W): 0.2
    • Consumo (W): 12.1
  • Cool Compact KTM 721161 con R290
    Cool Compact KTM 721161 con R290
    • Classe efficienza energetica: A
    • Consumo energetico annuale (kWh): 540
    • Heavy duty: