È sempre opportuno sostituire le lampadine LED?

  • By riccardo
  • Pubblicato 15 giorni fa

LED o non LED? La domanda sembra banale ma, se declinata così, non lo è poi tanto: è sempre conveniente sostituire una lampadina funzionante con un modello LED? La risposta ha provato a darla l’ingegner Lixi Liu dell’Università del Michigan in uno studio (Replacement policy of residential lighting optimized for cost, energy, and greenhouse gas emissions) pubblicato sull’Environmental Research Letter.

Premessa doverosa: lo studio è “ambientato” nella realtà statunitense ma è comunque interessante per fare delle considerazioni sul tema a casa nostra.

L’ingegner Liu ha preso in considerazione diversi aspetti del problema come l’energia consumata dalle lampadine nel loro ciclo di vita, la loro durata, le modalità di smaltimento, il costo dell’elettricità e così via.

I risultati dello studio sono perentori se consideriamo la sostituzione delle lampadine a incandescenza o di quelle alogene ancora funzionanti; in questo caso, la sostituzione con un modello LED è conveniente dal punto di vista energetico, ambientale ed economico.

Se invece consideriamo la sostituzione di una lampadina fluorescente compatta (CFL) ancora funzionante con una LED il problema si fa più complesso. Alcuni scenari considerati dall’ingegner Liu mostrano come la convenienza ottimale economica ed energetica verrà raggiunta tra 5-6 anni. Questo perché, nonostante le lampadine LED consumino la metà dell’energia rispetto alle CFL, esse richiedono 3-4 volte più energia per essere prodotte.

Ma questo ragionamento può essere trasposto anche in Italia? Alessandro Codegoni di QualEnergia lo ha chiesto al professor Forcolini del Politecnico di Milano. Pur essendo d’accordo in linea teorica con lo studio di Liu, Forcolini sottolinea però come il passaggio dalle CFL alle LED vada effettuato il prima possibile perché:

  • pur avendo una durata stimata che può arrivare fino alle 12.000 ore, le lampadine CFL sono soggette a guasti che ne anticipano la fine spesso e volentieri. I modelli LED invece raggiungono agevolmente le 25.000 ore.
  • le lampadine CFL contengono mercurio, il che le rende un rifiuto tossico da smaltire con attenzione
  • la resa dei colori delle lampadine LED è nettamente superiore alle CFL e le rende più confortevoli in ambienti domestici

Pertanto è sensato sostituire le nostre lampadine con modelli LED il più presto possibile, visto che sono proprio queste a garantire bassi consumi, ottima qualità della luce e lunga durata. Le migliori sul mercato italiano sono mostrate da Topten su questa pagina.

Prodotti in evidenza

  • Bosch SKS62E28EU
    • Classe di efficienza energetica: A+
    • Consumo energetico annuale (kWh): 174
    • Indice di efficienza energetica (%): 62.2
    • Consumo di acqua per ciclo (l): 8
    • Consumo energetico per ciclo (kWh): 0.61
  • Sylvania RefLED Superia
    • Classe di efficienza energetica: A+
    • Consumo energetico annuale in kWh: 9
    • Consumo energetico annuale (kWh): 9
    • Efficienza luminosa (lm/W): 77.6
    • Consumo (W): 8
  • Philips LED Riflettore
    • Classe di efficienza energetica: A+
    • Consumo energetico annuale in kWh: 6
    • Consumo energetico annuale (kWh): 6
    • Efficienza luminosa (lm/W): 83.3
    • Consumo (W): 6
  • Beghelli Zafiro LED
    • Classe di efficienza energetica: A++
    • Consumo energetico annuale (kWh): 8
    • Efficienza luminosa (lm/W): 137.5
    • Consumo (W): 8
  • Beghelli EcoLED Spot
    • Classe di efficienza energetica: A+
    • Consumo energetico annuale in kWh: 9
    • Consumo energetico annuale (kWh): 9
    • Efficienza luminosa (lm/W): 87.5
    • Consumo (W): 8